fbpx

Una delle tecniche di memoria più utili per chi studia giurisprudenza.

 

Articoli di codice, normative, definizioni, terminologia tecnica: quanto serve conoscere le tecniche di memoria a chi studia giurisprudenza? Sicuramente molto, visto che è uno degli ambiti di studio con più necessità di memorizzazione.

In particolare, le mappe mentali sono uno strumento molto utile ed economico per la preparazione di esami e concorsi. Infatti servono proprio a schematizzare, memorizzare e studiare più velocemente. Vediamo da vicino come è strutturata una mappa. 

 

Nelle mappe mentali si inseriscono solo le parole chiave, ciascuna delle quali deve richiamare un concetto espresso dal testo.

La mappa si costruisce partendo dal centro del foglio, dove si inseriscono le parole chiave più generali, mentre andando verso i margini del foglio ci saranno le parole che rimandano a concetti via via più specifici. Terminata la mappa, occorre rileggerla e verificare che le parole trovate richiamino effettivamente il concetto che intendevano. 

 

Se così non è, occorre cambiare parola chiave. Una volta costruita e corretta, si passa a memorizzare la mappa.

Come si procede? Si usa la tecnica dell’osservazione: si divide il foglio in 4 quadranti e ci si pone una serie di domande: cosa vedo? Che colori ci sono? Quante parole ci sono? In che posizione? In questo modo ricostruiremo nella nostra mente una vera e propria fotografia della mappa, e per ricordarla utilizzeremo anche la memoria visiva.

IL NOSTRO LIBRO

IL CORSO ONLINE

IL MASTER EUREKA

STUDIARE DA ADULTI

Riprendere a studiare spesso risulta faticoso: come ottenere i risultati migliori.Imparare una nuova lingua, fare un corso di aggiornamento, superare un concorso o prendersi finalmente

...LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO»

CONTATTACI

BTCSWISS Sagl

via Gardiscia, 10

6821 Rovio

  • 800.180.499
  • +39 0240702168
  • info@apprendimentorapido.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *